Registrati ora
Abbonati

Economia & Società

31 luglio 2021

Un milione di vacanzieri col bonus

Va da un massimo di 500 ad un minimo di 150 euro ed è valido fino al 31 dicembre prossimo. L’80% è rappresentato da un sconto applicato dall’albergatore, il 20% si scarica come detrazione sulla dichiarazione dei redditi

Autore: Redazione Fiscal Focus
turismo
Quasi un milione di famiglie italiane si sta godendo un periodo di ferie sfruttando il “Bonus vacanze”: erano 779 mila a metà marzo, e si prevede che ai primi di agosto il numero raggiungerà la cifra tonda di un milione.

Sono dati resi noti da “Federalberghi”, secondo cui un milione e 885mila famiglie hanno fatto richiesto del buono, per una somma complessiva pari a 829 milioni e 431mila euro. Ancora da spendere circa 900mila buoni, con il limite massimo di validità fissato al 31 dicembre prossimo.

L’importo è stabilito in base al nucleo familiare: 500 euro per famiglie da tre persone in su, 300 euro per una coppia, 150 per chi viaggia da solo. Il bonus si può fruire per l’80% come sconto immediato, mentre il 20% restante sotto forma di detrazione d’imposta con la dichiarazione dei redditi dell’intestatario. Altrettanto vale per l’albergatore, che ha diritto al rimborso come credito d’imposta da utilizzare in compensazione o cedibile a terzi, banche comprese.

“Pur trattandosi di uno strumento di supporto ai cittadini, il bonus vacanze può determinare ricadute positive anche per le imprese, contribuendo al sostegno della domanda in una fase che è ancora molto complicata - commenta Bernabò Bocca, presidente Federalberghi – invito i possessori dei buoni a non dimenticarli nel cassetto e a utilizzarli per prenotare la propria vacanza presso strutture, che possono essere di tutte le tipologie e dimensioni”.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.