Registrati ora
Abbonati

Casi Fiscali

8 aprile 2021
Categorie: Finanziaria > Covid - 19

CFP attività stagionali

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde dubbio domanda quesito
Domanda- Una ditta che esercita un'attività stagionale (gelateria, gestione stabilimento balneare, beach-bar) non lavora 12 mesi, ma solo cinque o sei mesi l'anno. Per calcolare l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2019 e dell'anno 2020 occorre dividere il fatturato/corrispettivi di ogni singolo anno per il numero dei mesi in cui ha effettivamente lavorato o lo devo dividere per 12?

Risposta- Gli importi dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 e dell’anno 2019 da indicare sull’istanza vengono determinati dividendo l’importo complessivo del fatturato e dei corrispettivi di ciascuno dei due anni per il numero dei mesi in cui la partita IVA è stata attiva nell’anno.

Per i soggetti che hanno attivato la partita IVA dal 1° gennaio 2019, ai fini del calcolo dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019, rilevano i mesi successivi a quello di attivazione della partita IVA.

Pertanto, nel caso di partita IVA attivata anteriormente al 2019, l’importo complessivo del fatturato e dei corrispettivi realizzati nell’anno 2019 andrà diviso per 12 mesi.

Nel caso invece di partita IVA attivata, ad esempio, il 25 marzo 2019, l’importo complessivo del fatturato e dei corrispettivi realizzati a partire dal mese di aprile andrà diviso per 9 mesi.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata