Registrati ora
Abbonati

Casi Fiscali

23 febbraio 2021
Categorie: Imposte locali > IMU

Niente esenzione Imu se la famiglia si divide

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde dubbio domanda quesito
Domanda- Due coniugi, per motivi lavorativi, sono residenti in due differenti comuni. È possibile far valere l’esenzione Imu per entrambe le abitazioni, considerato che rappresentano l’abitazione principale?

Risposta- La risposta è negativa.

In caso di “spacchettamento” della famiglia non è possibile riconoscere l’abitazione principale.
In particolare, il D.L. n. 201/2011, art. 13, comma 2, statuisce che “l’imposta municipale propria non si applica al possesso dell’abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (…). Per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore ed il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente”.

Ciò comporta la necessità che in riferimento alla stessa unità immobiliare tanto il possessore quanto il suo nucleo familiare non solo vi dimorino stabilmente, ma vi risiedano anche anagraficamente.

Quanto appena detto è confermato dalla Sentenza della Corte di Cassazione n. 4166/2020.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata